Avv. Gianmichele Pavone

Avv. Gianmichele Pavone

Avvocato, cultore della materia in Diritto processuale penale

 

Esperienze lavorative

08.10.2007 (in corso di svolgimento)
STUDIO LEGALE PAVONE – Ostuni (BR)
Libera professione – Avvocato
Attività forense, redazione di atti e pareri, partecipazione alle udienze.

da maggio 2015 (in corso di svolgimento)
UNIVERSITA’ DEL SALENTO – Facoltà di Giurisprudenza – Lecce (LE)
Cultore della materia in Diritto processuale penale
Attività di supporto alla cattedra di Diritto processuale penale condotta dal Prof. Rossano Adorno, presso l’Università del Salento. Componente della commissione d’esame.

a.a. 2015/2016
SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI “V. AYMONE” – Università del Salento – Facoltà di Giurisprudenza – Lecce (LE)
Tutor per gli insegnamenti Diritto penale 2 e Diritto processuale penale 2 (II anno) Funzioni ausiliarie e di supporto alle attività didattiche delle cattedre.

a.a. 2014/2015
SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI “V. AYMONE” – Università del Salento – Facoltà di Giurisprudenza – Lecce (LE)
Tutor per gli insegnamenti Diritto penale 2 e Diritto processuale penale 2 (II anno) Funzioni ausiliarie e di supporto alle attività didattiche delle cattedre.

Da maggio 2012 a dicembre 2014
UNIVERSITA’ DEL SALENTO – Facoltà di Giurisprudenza – Lecce (LE)
Cultore della materia in Diritto processuale penale
Attività di supporto alla cattedra di Diritto processuale penale condotta dalla Prof.ssa Paola Balducci, presso l’Università del Salento. Componente della commissione d’esame.

Da settembre 2008 a dicembre 2012
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BARI “A. MORO” – Facoltà di Giurisprudenza – Bari (BA)
Cultore della materia in Diritto processuale penale
Attività di supporto alla cattedra di Diritto processuale penale condotta dal Prof. Vincenzo Garofoli, presso l’Università degli Studi di Bari. Componente della commissione d’esame.

Dal 18.02.2008 al 13.07.2008
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BARI “A. MORO” – Facoltà di Giurisprudenza – Bari (BA)
Tutor
Attività di supporto alle cattedre afferenti al Dipartimento per lo studio del diritto penale del diritto processuale penale e della filosofia del diritto.
Dal 07.06.2014 al 28.06.2014
Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari, Università degli Studi “A. Moro” Corso di Alta Formazione Professionale in Diritto Tributario
Dal 28.09.2012 al 24.01.2013 – 23 ore
CamMiNo: Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni – Brindisi Corso di specializzazione in Diritto penale minorile
Dal 14.04.2011 al 07.07.2011 – 20 ore
Ordine degli Avvocati di Brindisi; Camera Penale “O. Melpignano”, Brindisi Corso per acquisire la qualifica di Difensore d’ufficio
a.a. 2010-2011 (31.03.2011)
Università degli Studi Guglielmo Marconi – Roma
Master di II livello in Scienze Criminologiche, voto 104/110 Tesi dal titolo: “Lo Stalking”
a.a. 2008-2009 (01.12.2009)
Università degli Studi Guglielmo Marconi – Roma
Master di I livello in Scienze dell’Investigazione, voto 108/110
Tesi dal titolo: “Investigazioni difensive delegate e regole deontologiche”
a.a. 2006-2007 (10.07.2007)
Università degli Studi “A. Moro” – Bari
Laurea magistrale in Giurisprudenza (LMG/01), voto 110/110 e lode
Tesi in Diritto processuale penale dal titolo: “Il ruolo della Corte d’Appello tra Estradizione e Mandato d’Arresto Europeo”

a.a. 2004-2005 (11.11.2005)
Università degli Studi “A. Moro” – Bari
Laurea in Scienze Giuridiche, voto 103/110
Elaborato finale nelle seguenti discipline:
Dir. ecclesiastico, “Confessioni religiose e sette sataniche, profili di tutela dell’ordine pubblico”
Dir. romano, “Un confronto testuale in tema di causa liberalis”
Filosofia del diritto, “Filosofia della libertà: omnis determinatio est negatio”

a.a. 2001-2002 (11.07.2002)
Liceo Classico A.Calamo – Ostuni (BR)
Diploma di maturità classica, voto 96/100

Altri titoli e abilitazioni

03.02.2016
Ordine dei Giornalisti della Puglia
Iscrizione nell’elenco dei Giornalisti Pubblicisti

22.11.2011
Ordine degli Avvocati della Provincia di Brindisi – Camera Penale “O. Melpignano” di Brindisi Idoneità per l’iscrizione nell’elenco dei difensori di ufficio ex art. 97 c.p.p.

14.10.2010
Ordine degli Avvocati della Provincia di Brindisi – Corte d’Appello di Lecce Abilitazione all’esercizio della professione di avvocato

03.03.2009
Ordine degli Avvocati della Provincia di Brindisi Abilitazione al Patrocinio Legale ex art. 7 l. 479/1999

Capacità e competenze personali

Prima lingua: Italiano
Altre lingue: Inglese, Francese, Spagnolo, Portoghese, Arabo

Capacità e competenze relazionali

Ottime capacità relazionali, maturate nel corso dell’attività professionale e didattica anche in contesti multiculturali, nonché in occasione dei vari corsi, seminari e convegni ai quali ha preso parte. Attitudine al lavoro di gruppo.
È componente del consiglio di amministrazione della Fondazione dell’Avvocatura di Brindisi e del comitato scientifico della Camera Penale di Brindisi “O. Melpignano” (2013); è segretario di A.N.IM.I. onlus (Associazione Nazionale per l’Immigrazione in Italia); ha ricoperto l’incarico di segretario (2012) ed è attualmente presidente (2013) del M.E.I.C. (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale) – Gruppo di Ostuni; è socio (2012) ed ha ricoperto gli incarichi di segretario (2013-14, 2016-17), consigliere (2014-15) e prefetto (2015-16) del Rotary Club Ostuni – Valle d’Itria – Rosamarina; è iscritto alle associazioni Amici di Ostuni (2012, consigliere dal 2014) e Italia Nostra (2013, consigliere dal 2015); è socio fondatore (2013) della società DataToKnowledge s.r.l.s., è componente della redazione del mensile Lo Scudo (2010) e del bimestrale Il Monte del Carmelo (2013).

Capacità e competenze organizzative

Ottime capacità progettuali ed organizzative apprese nella promozione e realizzazione di numerosi convegni, pubblicazioni e progetti.

Capacità e competenze tecniche

Ottima conoscenza dei sistemi operativi Windows 95, 98, 2000, XP, Vista, Windows 8. Ottima conoscenza dei software applicativi del Pacchetto Office (Access, Excel, Front Page, Outlook, PowerPoint, Word) e dei principali browser (Internet Explorer, Firefox, Opera, Google Chrome).

Attività didattica e congressuale

Ha svolto seminari di studio nell’ambito del corso di Medicina Sociale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento per l’a.a. 2009/2010 in tema di: 1. Lo stalking, 17.03.2010; 2. Il bullismo, 14.04.2010; 3. La normativa in materia di sicurezza sul lavoro, 28.04.2010.
Ha svolto seminari di studio nell’ambito del corso di Criminologia presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento per l’a.a. 2010/2011 in tema di: 1. Lo stalking, 10.12.2010; 2. L’imputabilità e la pericolosità sociale, 10.01.2011; 3. Lo stalking, 24.01.2011.
In data 23.09.2011, nel convegno “La tutela della sicurezza pubblica tra priorità italiane e rapporti internazionali”, presso l’auditorium della Biblioteca Comunale di Ostuni è stato relatore sul tema “Le più recenti normative in materia di tutela della sicurezza pubblica”.
In data 03.12.2011, nell’ambito degli Incontri di formazione al volontariato, organizzati dall’associazione Egerthe nel progetto “Insieme farsi prossimo”, nella Sala Convento Sacro Cuore dei Frati Minori di Ostuni, ha svolto una relazione dal titolo “La condizione giuridica dello straniero in Italia”.
In data 24.03.2012, nel convegno “La sentenza penale tra verità storica e verità processuale”, presso il Palazzo Granafei Nervegna del Comune di Brindisi è stato relatore sul tema “Verità e ricostruzione processuale: la necessità di un approccio olistico”.
In data 18.04.2012 ha svolto un seminario di studio nell’ambito del corso di Diritto Processuale Penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi “A. Moro” di Bari per l’a.a. 2011/2012 in tema di “Prelievo coattivo di campioni biologici ex art. 224-bis c.p.p.”.
In data 06.12.2012 è stato coordinatore del Convegno “Il crimine della porta accanto”, presso il Salone di Palazzo San Francesco – Comune di Ostuni.
In data 27.03.2013 ha svolto un seminario di studio nell’ambito del corso di Diritto Processuale Penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento per l’a.a. 2012/2013 sul tema “Prelievo coattivo di campioni biologici ex art. 224-bis c.p.p.”.
In data 09.05.2013 ha svolto un seminario di studio nell’ambito del corso di Diritto Processuale Penale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento per l’a.a. 2012/2013 sul tema “La Corte di Cassazione”.
È stato docente di Diritto penale e Diritto processuale penale nel Corso di preparazione all’esame di avvocato della Scuola di Avvocatura – Nel Diritto Editore (Taranto, Park Hotel, ottobre – nov. 2014).
È stato docente di Diritto processuale penale nel Corso di preparazione alle prove scritte del concorso interno da Ispettore della Polizia di Stato – Sindacato Autonomo di Polizia (Bari, Centro Polifunzionale della Polizia di Stato, ottobre – dicembre 2014).
In data 22.10.2014, è intervenuto nel convegno “Assicuriamoci il Progresso”, presso l’Auditorium dell’ITIS “M. Panetti” di Bari, svolgendo una relazione dal titolo “Aspetti pratici della normativa di contrasto allo stalking e sull’ammonimento questorile”.
In data 22.05.2015, è intervenuto nel convegno “Illustri avvocati salentini di Ostuni e Ceglie Messapica”, presso l’Auditorium “G. Semerano” della Biblioteca Comunale di Ostuni, svolgendo una relazione dal titolo “Avvocati e giuristi illustri ostunesi”.
In data 29.05.2015, è intervenuto nel convegno “L’avvocato fuori dal processo”, presso la Biblioteca del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani, con una relazione su “La negoziazione assistita”.
In data 30.05.2015, è intervenuto nel convegno “Le droghe da stupro: aspetti clinici e trattamento sanzionatorio”, presso l’Auditorium “G. Semerano” della Biblioteca Comunale di Ostuni, svolgendo una relazione dal titolo “La legislazione italiana in tema di droghe”.
In data 13.06.2015, è intervenuto nel convegno “Responsabilità professionale ed etica tra sanità e diritto”, presso l’Ospedale di Summa – Aule del Polo universitario di Brindisi, svolgendo una relazione dal titolo “Negligenza, imprudenza e imperizia come fonte di responsabilità civile”.
In data 19.09.2015, è intervenuto nel convegno “Responsabilità professionale ed etica tra sanità e diritto” (II ed.), presso l’Ospedale di Summa – Aule del Polo universitario di Brindisi, svolgendo una relazione dal titolo “Negligenza, imprudenza e imperizia come fonte di responsabilità civile”.
È stato docente di Diritto penale e Diritto processuale penale nel Corso di preparazione all’esame di avvocato della Scuola di Avvocatura – Nel Diritto Editore (Taranto, Park Hotel, ottobre – nov. 2015).
In data 21.11.2016 ha svolto un seminario di studio nell’ambito del corso di Criminologia presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento per l’a.a. 2016/2017 sul tema: Lo stalking.
In data 02.12.2016, è intervenuto nel convegno “I nuovi delitti contro l’ambiente: potenzialità e rischi. Un esperimento difficile ma necessario”, presso Masseria Notarangelo di Fasano (BR), svolgendo una relazione dal titolo “Il delitto di inquinamento ambientale”.
In data 27.01.2017, è intervenuto nel convegno “Il giudizio di appello: disciplina e prospettive di riforma”, presso la Biblioteca forense “Avv. Carlo Monticelli” di Brindisi, svolgendo una relazione dal titolo “La riforma Orlando”.
In data 17.02.2017, è stato moderatore del convegno “L’importanza dell’ecosistema nell’ordinamento penale italiano: reati ambientali e agroalimentari”, presso l’Auditorium “G. Semerano” della Biblioteca Comunale di Ostuni.
In data 22.05.2017, è stato moderatore del convegno “La legge sugli ecoreati a due anni dall’entrata in vigore: profili sostanziali, procedurali e prospettive di riforma”, presso la Biblioteca forense “Avv. Carlo Monticelli” di Brindisi.

Pubblicazioni scientifiche

articolo dal titolo “Confessioni religiose e sette sataniche: profili di tutela dell’ordine pubblico”, in Altalex.it (rivista telematica), 2005;

articolo dal titolo “Criminalità transfrontaliera e meccanismi di contrasto dell’ordinamento internazionale”, in Rivista della Guardia di Finanza, 2008, n. 4, p. 558 e ss.;

articolo dal titolo “Responsabilità del difensore per tentativo di favoreggiamento personale”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Edizioni Del Grifo, 2008, n. 1, p. 167 e ss.;

articolo dal titolo “Discrezionalità del Pubblico Ministero nella selezione del materiale indiziario da sottoporre al giudice nel procedimento cautelare”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Del Grifo, 2008, n. 2, p. 179 e ss.;

articolo dal titolo “Il nuovo Codice Deontologico per il Trattamento dei Dati Personali raccolti in sede di investigazioni difensive”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Del Grifo, 2008, n. 3, p. 192 e ss.;

commento a sentenza dal titolo “Incostituzionalità dell’art. 268 c.p.p. per violazione del diritto di difesa”, in Osservatorio del processo penale, ed. Utet Giuridica, 2009, n. 3, pag. 27 e ss.; in Unità del Sapere Giuridico, n. 12, In ricordo di Franco Cipriani (a cura di Filipponio- Garofoli), p. 173 e ss.

articolo dal titolo “Significati e forme di satanismi vecchi e nuovi”, in Rivista della Guardia di Finanza, 2009, n. 2, p. 203 e ss.;

articolo dal titolo “Remotizzazione delle intercettazioni e nuove tecnologie”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Del Grifo, 2009, n. 1, pag. 116 e ss.; in Treccani.it (rivista telematica), 19.10.2010;

commento a sentenza dal titolo “Parlare di bocciatura non è reato”, in Nuova Secondaria, ed. La Scuola, 2009, n. 8, p. 107 e ss.; in Scuola e Didattica, La Scuola, 2009, n. 11, p. 105 e ss.;

commento a sentenza dal titolo “Diritto di difesa e divieto d’accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive”, in Diritto penale e processo, Ipsoa, 2009, n. 10, p. 1247 e ss.;

articolo dal titolo “L’ammonimento questorile in materia di stalking”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Del Grifo, 2009, n. 2, p. 61 e ss.;

articolo dal titolo “In hoc signo iudicas: breve excursus giurisprudenziale sub signo crucis”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Grifo, 2009, n. 3, p. 147 e ss.;

articolo dal titolo “Il reato di diffamazione a mezzo Internet”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Grifo, 2010, n. 1, p. 301 e ss.; in Treccani.it (rivista telematica), 8.11.2010;

articolo dal titolo “Il contrasto alla criminalità nell’era dei body scanners”, in Rivista della Guardia di Finanza, 2010, n. 4, p. 554 e ss.;

articolo dal titolo “Efficacia degli strumenti giuridici nella repressione del tifo violento”, (PAVONE – MANIGLIO), in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Grifo, 2010, n. 2, p. 228 e ss.;

monografia La tutela della sicurezza pubblica tra priorità italiane e rapporti internazionali (GAROFOLI V. – PAVONE), Giuffrè, Milano, 2011, ISBN 88-14-15693-X;

articolo dal titolo “I prelievi coattivi di materiale biologico per l’identificazione genetica”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Edizioni Grifo, 2010, n. 3, p. 281 e ss.;

voce “Corte Penale Internazionale”, in Digesto delle Discipline Penalistiche, VI Aggiornamento, a cura di Gaito, Utet, Torino, 2011, pp. 124-141;

articolo dal titolo “La rilevanza penale dell’ipercura”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Grifo, 2011, n. 1-2, p. 170 e ss.;

articolo dal titolo “La coltivazione della cannabis indica alla luce delle ultime pronunce della Corte di Cassazione”, in Rivista della Guardia di Finanza, 2012, n. 2, p. 246 e ss.;

commento agli artt. 224-bis, 225, 226, 229, 230, 231, 233, 260, 261 c.p.p., in Codice delle prove, a cura di Garofoli V. – Papagno – Morisco, nella collana Codici del professionista, a cura di Lise – Garofoli R., I ed., NelDiritto, Molfetta, 2012, ISBN: 978-88-6657-098-1;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’efficacia del decreto di irreperibilità ai fini della notifica del decreto di citazione a giudizio; 2. Sui presupposti in presenza dei quali deve essere pronunciata sentenza di non luogo a procedere; 3. Sui profili di nullità dell’ordinanza che respinge la richiesta di trasformazione del rito immediato in giudizio abbreviato condizionato in assenza di contraddittorio, in La Rivista Nel Diritto, 2012, 7, pp. 1134-1147;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’applicabilità della disciplina delle intercettazioni di conversazioni o comunicazioni alla corrispondenza; 2. Sulla nullità dell’ordinanza applicativa della misura cautelare per carenza di motivazione; 3. Sulla legittimazione a proporre ricorso straordinario ex art. 625-bis c.p.p. dell’imputato condannato solo agli effetti civili, in La Rivista Nel Diritto, 2012, 8, pp. 1333-1351;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’utilizzabilità delle intercettazioni in un procedimento diverso da quello in cui le stesse sono state disposte; 2. Sul concetto di “inseguimento” per l’individuazione dello stato di quasi flagranza; 3. Sull’impugnabilità dei provvedimenti emessi dall’autorità giudiziaria italiana nella procedura attiva di consegna, in La Rivista Nel Diritto, 2012, 9, pp. 1523-1536;

postfazione al libro: BARRESI – NIGRETTI, Fenomeno Hacking. Analisi sociocriminalistica dell’intrusione informatica, Iris4Edizioni, Roma, 2012, ISBN 978-88-89322-16-0;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’ammissibilità del sequestro probatorio dei beni presenti nello studio professionale del difensore; 2. Sulla presunzione di adeguatezza della custodia cautelare in carcere in tutte le vicende successive al momento genetico; 3. Sulla legittimità costituzionale dell’art. 8 del trattato di estradizione Italia-U.S.A., in La Rivista Nel Diritto, 2012, 10, pp. 1718-1733;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla competenza a provvedere in ordine alla distruzione del materiale di cui all’art. 240 c.p.p.; 2. Sulla presunzione di adeguatezza della misura della custodia cautelare in carcere; 3. Sull’inutilizzabilità della querela per fini probatori, in La Rivista Nel Diritto, 2012, 11, pp. 1913-1930;

articolo dal titolo “Verità e ricostruzione processuale: la necessità di un approccio olistico”, in Quaderni, quadrimestrale dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi, Edizioni Grifo, 2012, n. 1, p. 134 e ss.;

commento all’art. 503 c.p.p., in Codice dell’udienza, a cura di Garofoli V. – Papagno – Morisco, nella collana Codici del professionista, a cura di Lise – Garofoli R., I ed., NelDiritto Editore, Molfetta, 2013, ISBN: 978-88-6657-099-8;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimità della lettura delle dichiarazioni rese dall’imputato che non si sia presentato all’udienza fissata per l’esame; 2. Sulla costituzionalità della mancata previsione della revocabilità della sentenza di condanna in caso di mutamento giurisprudenziale, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 1, pp. 102-121;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’illegittimità della correzione degli errori materiali che comportino una modifica essenziale dell’atto; 2. Sull’omessa richiesta della Procura della Repubblica in ordine all’immediata distruzione della documentazione relativa alle intercettazioni delle conversazioni telefoniche del Presidente della Repubblica; 3. Sulla necessità di disporre accertamenti medici al fine di accogliere la richiesta di revoca o di sostituzione della misura della custodia cautelare in carcere basata sulle condizioni di cui all’art. 275, co. 4-quinquies, c.p.p., in La Rivista Nel Diritto, 2013, 2, pp. 281-304;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla concessione di permessi di lavoro in situazioni di “assoluta indigenza” nonostante la mancata precisazione dell’orario giornaliero e settimanale; 2. Sull’ammissibilità dell’appello della parte civile che non contenga un riferimento espresso agli effetti civili, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 3, pp. 484-493;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla violazione del divieto di reformatio in peius laddove il giudice di appello escluda un’aggravante ma confermi la pena inflitta in primo grado; 2. Sulla possibilità di subordinare l’esecuzione di un mandato d’arresto europeo alla convinzione che la sentenza di condanna pronunciata in absentia possa essere oggetto di revisione nello Stato emittente, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 4, pp. 686-697;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’utilizzabilità delle videoregistrazioni eseguite mediante un impianto di sorveglianza privato; 2. Sull’illegittimità costituzionale dell’articolo 275, co. 3, c.p.p.; 3. Sul consenso del minore per la sentenza di irrilevanza del fatto, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 5, pp. 865-878;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimità costituzionale degli artt. 34 e 36 c.p.p.; 2. Sulla ripetibilità degli accertamenti per la rilevazione delle impronte digitali; 3. Sul divieto di estradizione dello straniero per il rischio di persecuzioni o discriminazioni a sfondo religioso, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 6, pp. 1069-1084;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimazione a proporre querela nel delitto di circonvenzione di incapace; 2. Sul termine per la trasmissione degli atti al tribunale nei procedimenti di riesame avverso il sequestro preventivo, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 7, pp. 1256-1273;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’incompatibilità a partecipare al giudizio di rinvio del giudice che si sia pronunciato, in sede esecutiva, sul reato continuato o sul concorso formale; 2. Sulla possibilità di addivenire ad una sentenza di non luogo a procedere solo in caso di valutazione di insufficienza o contraddittorietà degli elementi a carico dell’imputato parametrata alla prognosi della inutilità del dibattimento; 3. Sulla sospensione del termine previsto per il deposito della lista dei testimoni, periti e consulenti tecnici nel periodo feriale, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 8, pp. 1445-1455;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sul contenuto del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa; 2. Sul potere di richiedere al giudice per le indagini preliminari la distruzione dei documenti illegalmente formati o acquisiti; 3. Sulla legittimità dell’ordinanza di rigetto della richiesta di archiviazione che indichi l’opportunità della celebrazione dell’incidente probatorio, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 9, pp. 1608-1618;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sul diritto del difensore ad ascoltare direttamente le conversazioni o comunicazioni intercettate; 2. Sulla necessità di una formale dichiarazione di chiusura della discussione in udienza preliminare, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 10, pp. 1816-1825;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’inammissibilità dell’istanza di ricusazione a fronte di un provvedimento che il giudice ha adottato nell’esercizio delle sue funzioni ovvero della pendenza di un giudizio civile instaurato nei confronti dello stesso giudice; 2. Sul termine entro il quale deve avvenire la costituzione della parte civile, in La Rivista Nel Diritto, 2013, 11, pp. 2001-2011;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimità del prelievo del DNA della persona indagata, attraverso il sequestro di oggetti contenenti residui organici alla stessa attribuibili senza l’osservanza delle garanzie difensive; 2. Sulla deducibilità della retrodatazione della decorrenza dei termini di durata massima delle misure cautelari; 3. Sulla possibilità di ravvisare condizioni ostative all’estradizione in situazioni di fatto consolidate, conosciute e tollerate dagli organi dello Stato di destinazione, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 1, pp. 87- 99;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’inopportunità dell’espletamento di specifiche analisi mediche per accertare la presenza di sostanze stupefacenti e/o psicotrope; 2. Sull’ammissibilità del ricorso per Cassazione contro il provvedimento abnorme con il quale il giudice per le indagini preliminari dispone l’archiviazione in assenza di richiesta da parte del pubblico ministero; 3. Sull’operatività del principio di specialità in materia di estradizione con riferimento alla nozione più ampia di “fatto costituente reato”, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 2, pp. 298-309;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’abnormità dell’ordine di imputazione coatta ex art. 409, co. 5, c.p.p. sia nei confronti di persona non indagata, sia per fatti diversi da quelli per i quali il pubblico ministero abbia chiesto l’archiviazione; 2. Sulla competenza ad emettere il mandato di arresto europeo per l’esecuzione di una misura cautelare custodiale, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 3, pp. 499-513;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimità della masterizzazione dei dati relativi alle conversazioni intercettate in locali esterni alla Procura della Repubblica, in assenza di verbalizzazione e ad opera di soggetti diversi dagli ufficiali di polizia giudiziaria; 2. Sulla possibilità di disporre nei confronti di una persona giuridica il sequestro preventivo finalizzato alla confisca diretta e per equivalente del profitto di un reato tributario commesso dai suoi organi, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 4, pp. 671-684;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla necessità di indicazione specifica e dettagliata dei luoghi oggetto del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa; 2. Sulla competenza a provvedere alla liquidazione dei compensi del consulente tecnico del pubblico ministero; 3. Sulla legittimità costituzionale della disciplina della revisione delle sentenze di condanna irrevocabili, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 5, pp. 916-926;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla possibilità di proporre opposizione alla richiesta di archiviazione anche a mezzo posta ed oltre il termine di dieci giorni; 2. Sulla possibilità di proporre la richiesta di giudizio abbreviato in udienza preliminare fino al momento in cui il difensore formula le conclusioni definitive; 3. Sull’individuazione del dies a quo per il computo dei termini di cui all’art. 309, co. 5, c.p.p. in caso di trasmissione dell’istanza tra cancellerie a mezzo telefax, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 6, pp. 1116- 1127;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla necessità di sentire la persona offesa imputata per un reato reciproco con le forme della testimonianza assistita; 2. Sulla sussistenza dello stato di quasi flagranza anche quando sia trascorso un lasso di tempo non breve tra la condotta commissiva del reato e la percezione della medesima da parte della polizia giudiziaria; 3. Sullo svolgimento del procedimento per l’applicazione delle misure di sicurezza, su istanza degli interessati, nelle forme della pubblica udienza, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 7, pp. 1313-1322;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimità del prelievo di tracce biologiche dell’indagato senza l’osservanza delle garanzie del contraddittorio; 2. Sulla possibilità di rinnovare un processo già celebrato in un Paese non aderente al Trattato di Schenghen nei confronti di imputato straniero per fatti di reato commessi in tutto o in parte nel territorio dello Stato italiano, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 8, pp. 1504-1507;

capitolo Il bullismo (PAVONE – KOUKAKIS), in Temi di Medicina Sociale, a cura di Di Nunno, Pensa multimedia, Lecce, 2014, ISBN: 978-88-6760-164-6, pp. 183-200;

capitolo Lo stalking, in Temi di Medicina Sociale, a cura di Di Nunno, Pensa multimedia, Lecce, 2014, ISBN: 978-88-6760-164-6, pp. 201-218;

capitolo Immigrazione e criminalità, in Temi di Medicina Sociale, a cura di Di Nunno, Pensa multimedia, Lecce, 2014, ISBN: 978-88-6760-164-6, pp. 219-232.

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’utilizzabilità delle conversazioni intercettate laddove costituiscano di per sé corpo del reato; 2. Sulla facoltà dell’imputato di richiedere l’applicazione della pena ex art. 444 c.p.p in seguito alla contestazione in dibattimento di una circostanza aggravante già risultante dagli atti di indagine, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 9, 1713-1722;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla legittimità della convalida dell’arresto in assenza di interrogatorio di un soggetto alloglotta per impossibilità di reperire un interprete; 2. Sull’applicabilità dell’istituto della rescissione del giudicato ai processi definiti con sentenza divenuta irrevocabile prima dell’entrata in vigore della legge n. 67/2014; 3. Sull’operatività del principio di specialità in fase esecutiva in relazione ad un Mandato di Arresto Europeo, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 10, 1903-1911;

curatela del volume: Globalizzazione – Disuguaglianze – Welfare. Il caso del Mediterraneo, Editrice AVE, Roma, 2014, ISBN 978-88-8284-873-6.

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla rilevabilità da parte del giudice per le indagini preliminari dell’inosservanza dei termini per la richiesta di giudizio immediato; 2. Sulla possibilità per il giudice dell’appello di procedere alla riqualificazione giuridica del fatto senza disporre una rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale, in La Rivista Nel Diritto, 2014, 11, 2109-2121;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla possibilità di disporre il sequestro conservativo ove il patrimonio del debitore sia insufficiente per l’adempimento delle obbligazioni di cui all’art. 316, co. 1 e 2, c.p.p.; 2. Sulla possibilità di richiedere al giudice del dibattimento il giudizio abbreviato relativamente al fatto diverso, oggetto di nuova contestazione, emerso nel corso dell’istruzione dibattimentale, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 1, 97-104;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla possibilità di ravvisare l’inimicizia grave di cui all’art. 36 c.p.p. esclusivamente nei rapporti personali estranei all’attività giurisdizionale; 2. Sull’obbligo di motivare l’ordinanza con la quale non si ritenga adeguata la misura degli arresti domiciliari, con l’applicazione del c.d. braccialetto elettronico, rispetto al pericolo di recidiva; 3. Sull’impossibilità di dedurre o rilevare d’ufficio per la prima volta nel giudizio di rinvio cause di inutilizzabilità o nullità concernenti atti formati nelle fasi anteriori del procedimento, anche laddove esse riguardino il giudizio celebrato innanzi alla Suprema Corte, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 2, 290-298;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla necessità che il giudice, nell’archiviare con decreto un procedimento penale, motivi specificamente in ordine sia all’infondatezza della notizia di reato che alle cause di inammissibilità dell’opposizione; 2. Sulla carenza di legittimazione del sostituto processuale a costituirsi parte civile e sull’appellabilità dell’ordinanza di rigetto della richiesta di esclusione della stessa da parte dell’imputato.; 3. Sulla possibilità di pronunciare sentenza di proscioglimento ex art. 129 c.p.p. allorché l’imputato abbia presentato domanda di oblazione contestualmente all’opposizione al decreto penale di condanna, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 3, 543-551;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla possibilità che sia il giudice a determinare il contenuto del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa sulla base delle concrete connotazioni assunte dalla condotta invasiva; 2. Sull’illegittimità costituzionale dell’art. 459, co. 1, c.p.p. nella parte in cui prevede la facoltà del querelante di opporsi alla definizione del procedimento con l’emissione di decreto penale di condanna, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 4, 754-762;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulle condizioni richieste per poter procedere all’archiviazione de plano in presenza di opposizione alla richiesta di archiviazione; 2. Sulla valutazione del giudice in ordine alla sussistenza del fumus commissi delicti in tema di arresto in flagranza; 3. Sul termine entro il quale la parte civile deve costituirsi in udienza preliminare, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 5, 969-976;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’inammissibilità della richiesta di rimessione a fronte di azioni di risarcimento esercitate nei confronti di più magistrati di un medesimo ufficio per danni cagionati nell’esercizio delle funzioni giudiziarie; 2. Sull’inutilizzabilità delle registrazioni di conversazioni tra privati autorizzate “verbalmente” dal Pubblico ministero, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 6, 1148-1156;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla nullità assoluta conseguente all’omesso avviso dell’udienza al difensore di fiducia tempestivamente nominato e sull’illegittimità della nomina di un sostituto processuale dello stesso; 2. Sull’illegittimità della sentenza di non luogo a procedere quando l’insufficienza e la contraddittorietà degli elementi acquisiti siano superabili in dibattimento; 3. Sulla decorrenza del termine per presentare istanza di restituzione in termini, per proporre impugnazione, a partire dal momento della consegna dell’estradato allo Stato italiano, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 7, 1357-1368;

capitolo La nuova disciplina dei gravami de libertate: il riesame (PAVONE M. – PAVONE G.), in La nuova disciplina delle misure cautelari personali con commento Legge n. 47 del 16 aprile 2015, a cura di Lembo – Potenza, Maggioli, Santarcangelo di Romagna (RN), 2015, ISBN: 9788891612632;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’inutilizzabilità della deposizione della persona imputata in un procedimento connesso o collegato in caso di omissione dell’avvertimento di cui all’art. 64, co. 3, lett. c), c.p.p.; 2. Sull’ammissibilità delle intercettazioni di comunicazioni effettuate tramite l’utilizzo di un virus informatico che consente l’attivazione del microfono e della telecamera dello smartphone da remoto; 3. Sull’illegittimità costituzionale dell’art. 517 c.p.p. nella parte in cui non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere al giudice del dibattimento il giudizio abbreviato relativamente al reato oggetto di nuova contestazione, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 8, 1581-1593;

aggiornamento e revisione degli artt. 132-240 c.p., in Codice penale e delle leggi penali speciali annotato con la giurisprudenza, a cura di Garofoli R., nella collana I Codici superiori, diretti da Alpa – Garofoli R., VI ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2015, ISBN: 9788866575894, 701-977;

aggiornamento e revisione delle leggi speciali “Collaboratori di giustizia; Consumatore; Contrabbando; Contraffazione; Corruzione; Cosmetici; Crimine organizzato transnazionale; dati personali; Depenalizzazione; Discriminazione”, in Codice delle leggi penali speciali annotato con la giurisprudenza, a cura di Garofoli R., nella collana I Codici superiori, diretti da Alpa – Garofoli R.,II ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2015, ISBN: 9788866575931, 434- 727;

curatela del volume: Codice della prova penale (Garofoli V. – Pavone), nella collana Codici del professionista, a cura di Lise – Garofoli R., II ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2015, ISBN: 9788866576143;

commento agli artt. 195, 211, 212, 224bis-226, 229-231, 233, 250-252, 260, 261 c.p.p., in Codice della prova penale, a cura di Garofoli V. – Pavone, nella collana Codici del professionista, a cura di Lise – Garofoli R., II ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2015, ISBN: 9788866576143;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’inammissibilità dell’opposizione alla richiesta di archiviazione formulata dal danneggiato; 2. Sulla configurabilità del “legittimo sospetto” in presenza di una grave ed oggettiva situazione locale, idonea a giustificare la rappresentazione di un concreto pericolo di non imparzialità dell’ufficio giudiziario; 3. Sulla legittimità del riconoscimento della sentenza straniera trasmessa per corrispondenza diretta tra autorità giudiziarie degli Stati membri, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 9, 1831-1839;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla ravvisabilità di un’adeguata manifestazione di volontà di querelarsi da parte della persona offesa anche in assenza di formule sacramentali; 2. Sulla non configurabilità di una revoca tacita della costituzione di parte civile in caso di mancata presentazione delle conclusioni scritte; 3. Sulla possibilità di richiedere la rescissione del giudicato in caso di incolpevole mancata conoscenza della celebrazione del processo conclusosi in assenza dell’imputato, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 10, 2023-2029;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sulla sussistenza dello stato di quasi flagranza nel caso in cui l’inseguimento non sia iniziato per una diretta percezione dei fatti da parte della polizia giudiziaria; 2. Sulla presentazione dei motivi nuovi, fino a quindici giorni prima dell’udienza, nella cancelleria del giudice dell’impugnazione; 3. Sulla necessità di un radicamento reale e non estemporaneo dello straniero nello Stato ospitante ai fini del rifiuto della consegna di un cittadino di altro Paese membro dell’Unione destinatario di un mandato di arresto europeo, in La Rivista Nel Diritto, 2015, 11, 2202-2208;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sul diritto del difensore di accedere alle registrazioni di conversazioni o comunicazioni intercettate e sommariamente trascritte dalla polizia giudiziaria nei c.d. brogliacci di ascolto, utilizzati ai fini dell’adozione di un’ordinanza di custodia cautelare; 2. Sull’applicabilità di una norma modificatrice dei termini per il deposito della motivazione di un’ordinanza cautelare anche se intervenuta successivamente alla decisione; 3. Sulla necessità di rinnovare l’istruttoria dibattimentale nel caso in cui si intenda riformare in peius una sentenza assolutoria sulla base di una diversa valutazione dell’attendibilità di prove dichiarative assunte in primo grado, in La Rivista Nel Diritto, 2016, 1, 60-66;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’applicabilità della procedura di cui all’art. 611 c.p.p. in caso di ricorso per Cassazione proposto a norma dell’art. 325 c.p.p; 2. Sulla necessità che la condanna sia esecutiva (pur in assenza dell’irrevocabilità) affinché sia disposta la consegna estradizionale per fini di esecuzione penale, in La Rivista Nel Diritto, 2016, 2, 233-239;

rubrica Il Focus sul processo Penale: 1. Sull’inammissibilità dell’istanza di ricusazione a fronte della sola adozione di un provvedimento processuale abnorme; 2. Sul divieto di decidere sulla responsabilità civile in caso di assoluzione per vizio di mente, in La Rivista Nel Diritto, 2016, 3, 393-398;

coordinamento dell’aggiornamento del volume: Codice penale ragionato (Garofoli R. – Garofoli V.), nella collana Codici ragionati, a cura di Garofoli R., III ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2016, ISBN: 9788866576396;

commento agli artt. 131bis, 433bis, 452bis-452terdecies, 575-589, 590, 591-593, 600bis- 601, 648ter.1, 678bis, 679bis, 705-708 c.p., in Codice penale ragionato, a cura di Garofoli R. – Garofoli V., nella collana Codici ragionati, a cura di Garofoli R., III ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2016, ISBN: 9788866576396.

articolo dal titolo “Le sanzioni previste dagli artt. 361 c.p. e 16 att. c.p.p. per l’omessa o ritardata denuncia di reato da parte della polizia giudiziaria”, in Il vigile urbano. Rivista di polizia locale, 2016, n. 7-8, 17-24;

curatela del volume: Oltre l’orizzonte del Mediterraneo. Africa chiama Europa, Gabrielli Editori, San Pietro in Cariano (Verona), 2016, ISBN 9788860993069;

articolo dal titolo “La corretta definizione e divisione di competenze tra ufficiali e agenti di polizia giudiziaria”, in Il vigile urbano. Rivista di polizia locale, 2016, n. 10, 23-29;

articolo dal titolo “La rimessione quale presidio eccezionale di garanzia della serenità e imparzialità del giudizio (nota a Cass. pen., sez. VI, ord. 26 aprile 2016, n. 17170)”, in Diritto penale e processo, Ipsoa, 2017, n. 2, p. 245 e ss.;

commento agli artt. 131bis, 433bis, 452bis-452terdecies, 575-589, 590, 591-593, 600bis- 601, 648ter.1, 678bis, 679bis, 705-708 c.p., in Codice penale ragionato, a cura di Garofoli R. – Garofoli V., nella collana Codici ragionati, a cura di Garofoli R., IV ed., Nel Diritto Editore, Roma, 2017, ISBN: 9788866579106;

commento agli artt. 3 e 4 l. 16 marzo 2006, n. 146, in Codice in materia di reati di criminalità organizzata, a cura di Della Ragione, nella collana Codici del professionista, a cura di Lise – Garofoli R., II ed., Nel Diritto Editore, Roma, in corso di pubblicazione.